Era il 1988 e il Tennis Club Valmadrera gestiva l'unico campo (in terra battuta  e adesso scomparso) quando si delineò l’opportunità della creazione di nuovi impianti sportivi nella vicina località Rio Torto, una zona che ricade nell’ambito dei Comuni di Valmadrera e Malgrate, splendidamente incastonata dal Resegone, dal San Martino e dai Corni di Canzo.

Ma il Consiglio di allora non credette alla nuova avventura e, di conseguenza, un gruppo di soci si separò fondando il TC88 nella nuova area. Gianantonio Dragone, Tino Bianchi, Luigi Tentori, Gianni Cortesi, Angelo De Bari e Angelo Anghileri furono il manipolo dei soci fondatori che accettò la sfida del nuovo Circolo. Dragone, con un eccellente passato di tennista e agonista, fu il primo Presidente, purtroppo solo dopo un anno, scomparve prematuramente.

Il timone passò nelle salde mani di Ernesto “Tino”Bianchi che l’ha mantenuto per oltre diciotto anni, tanto da meritarsi l’appellativo di “Ferguson del TC88”, per parafrasare la longevità sportiva dello storico manager del Manchester United.

All’inizio vi erano solo due campi, ma la fame di tennis era tale che, nel 1990 si raggiunse la quota record di 452 soci, tanto che si rese necessaria la costruzione di due nuovi campi coperti in struttura di legno lamellare, realizzati grazie allo sforzo finanziario dei soci ed alle garanzie prestate dai Consiglieri. Solo in seguito le Amministrazioni Comunali iniziarono ad essere più presenti, con la realizzazione del quinto campo e, dal marzo del 2009, del nuovo campo di calcetto, adiacente agli impianti tennistici.

Ma al TC88 si è sempre pensato in grande e già nel 1996 Valmadrera iscrisse la sua squadra al Campionato Nazionale di Serie B, giungendo fino ai quarti, sconfitti solo dal romano TC Centocelle. E’ di quegli anni l’organizzazione di un Open Nazionale giunto oggi alla sua quattordicesima edizione. Se si scorre l’albo d’oro del torneo si scoprono vincitori del calibro di Canè, Santopadre, Beraldo, Musa e Marcelo Charpentier. Quest’ultimo (tennista professionista con best ranking 114 ATP) oltre ad essere il vincitore di ben quattro edizioni dell’Open, complice anche il suo matrimonio in Brianza, è giunto al suo quarto anno di collaborazione con il TC88 e concilia questa sua attività con gli impegni agonistici (gioca in Serie A con il TC Aniene di Roma).

L’edizione del 2009 ha visto come vincitore l’italo-croato Viktor Galovic, un ventenne dotato di mezzi tecnici e atletici tali da non essere difficile pronosticargli un buon avvenire tennistico. Da quattro anni il Torneo è dedicato alla memoria  di Luigi “Gigi” Frigerio, appassionato Dirigente del TC88 che ha rivestito anche incarichi a livello regionale.

Il neo Presidente Alfredo Vassena tiene molto anche a far risaltare la Sezione Agonistica del Club, un vero fiore all’occhiello da lui avviato cinque anni fa e che costituisce senza dubbio una delle migliori realtà del territorio. Ne é Responsabile Jonata Vitari, atleta in attività (classificato 2.3, milita in Serie B con il TC Treviglio e alterna presenze nei Campionati svizzeri e  tedeschi).

Dal marzo del 2009 la Presidenza è passata ad Alfredo Vassena, valmadrerese doc, con una brillante storia di manager sportivo nella mitica Comense del basket femminile e con la Presidenza onoraria assegnata a Tino Bianchi.

Fra i progetti per il futuro,  Vassena, dopo la realizzazione del campo di calcetto e dei due nuovi spogliatoi, non nasconde la necessità di creare una nuova struttura da adibire a Club house, anche se dapprima si è voluto privilegiare il potenziamento e l’allargamento dell’offerta degli impianti sportivi per i praticanti.
L’investimento da parte del circolo non è stato indifferente, ma certamente ha portato la struttura ad essere un fulcro importatnte per lo sport del territorio.

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

This website uses own cookies and from third party. If you want to know more or opt out of all or some cookies click here.